“EP ENERGIA E PASSIONE”: Le persone di EP Produzione si raccontano

27-04-2022 | STORIE

OGGI PARLIAMO CON STEFANO FRANCHI, UNITÀ CONDUZIONE IN TURNO DELLA CENTRALE DI TAVAZZANO E MONTANASO, DELLA SUA PASSIONE PER LA PALLAVOLO.

“EP Energia e Passione” è la rubrica in cui i dipendenti di EP Produzione raccontano le proprie passioni e interessi personali, un’occasione per conoscerli meglio e valorizzare le loro competenze e impegno, sia in ambito professionale che privato.

​​​​​​1. Come è nata la tua passione per questa attività?

Il mio è stato un percorso graduale spinto da due fattori principali: il primo che la pallavolo già agli inizi degli anni ’70 stava diventando uno sport di interesse nazionale, il secondo rappresentato dal costante impegno di un gruppo di persone che, nell’oratorio che frequentavo, facevano giocare noi ragazzi ad uno sport alternativo al calcio.

2. Quando hai iniziato a praticarla?

Ho iniziato a giocare a pallavolo a 14 anni e ho continuato fino ai 38. Dopo un anno di transizione ho cominciato il percorso in Federazione per diventare allenatore. Ora sono allenatore FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) di II° Grado e III° Livello Giovanile.

3. Quali sono i risultati ottenuti di cui sei più fiero?

Non voglio rispondere con il classico elenco di finali vinte. Credo che i migliori risultati non siano quelli che ho ottenuto ma saranno quelli che raccoglierò nel futuro. Sono 6 anni che alleno un gruppo, classe 2007, di una società milanese, che guiderò fino all’Under 18. Tutti sono capaci di fare l’allenatore con una squadra già pronta ma la soddisfazione più grande è formare le atlete e vederle crescere.

4. Cosa consiglieresti a chi vuole iniziare a praticare questa attività/passione?

Essere folli quel tanto che basta per capire che è uno sport fatto di sacrifici che vengono però ripagati dai progressi e risultati raggiunti.

5. Ci sono valori o competenze in condivisione con il tuo lavoro?

Nel volley si è parte di un gruppo così come nel mio lavoro si è parte di un team, e in entrambe le situazioni è presente rispettivamente un Leader e un Capo Turno. Posizioni simili anche se in un contesto diverso, ma che hanno in comune concetti come comunicazione e motivazione; non si ottengono ottimi risultati se i singoli non sono ben coordinati e motivati.