CENTRALE DI
OSTIGLIA (MN)

Marco Bertolino

Capo Centrale

Nel 2022 si è tornati, lentamente, alle normali modalità di lavoro dopo due anni caratterizzati dall’emergenza COVID-19. Pur mantenendo attivi i protocolli contro la diffusione del virus con le relative misure di prevenzione e protezione, sono riprese alcune attività in presenza, come per esempio le safety hour che hanno coinvolto, oltre al personale EP, anche le ditte terze presenti in centrale. Il 2022 è stato un anno molto impegnativo perché caratterizzato da alcuni eventi anche di carattere straordinario, come l’inizio del cantiere di realizzazione della nuova unità a ciclo combinato denominata OS5, ed eccezionale, come la crisi idrica del fiume Po, che ha fortemente limitato la produzione della centrale nel periodo estivo fino alla fermata completa di tutte le unità per qualche giorno nel mese di luglio, un evento accaduto solo un’altra volta all’inizio degli anni 2000. Dal mese di aprile è divenuto pienamente operativo il Piano di Monitoraggio e Controllo relativo al riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, che ha comportato una serie di importanti attività per tutto il personale di centrale. Nel mese di agosto è iniziato il cantiere per la costruzione della nuova unità OS5 presso l’area di Borgo San Giovanni, distante circa 1 km dall’attuale centrale. Ciononostante, anche all’interno dell’impianto attuale sono stati avviati alcuni cantieri relativi a opere ancillari all’unità OS5 (demolizioni linee vecchio impianto demineralizzazione, nuovi connection point, nuovo impianto di ultra filtrazione).

Con la costruzione di OS5 si darà un contributo alla transizione energetica, attraverso un impianto che garantisce sicurezza e adeguatezza alla rete, con un minor consumo di combustibile e di emissioni rispetto a quelli attuali. Nel corso del 2022 è continuato il forte impegno in attività volte a rinforzare la cultura della sicurezza e la salvaguardia dell’ambiente (incontri di approfondimento sulla conoscenza e sulla responsabilità del proprio ruolo in materia di sicurezza, riduzione della presenza di amianto, rimozione di strutture non più in uso ecc.). Tale approccio proseguirà anche nel 2023 con importanti obiettivi che coinvolgeranno tutta l’organizzazione nel perseguimento del miglioramento continuo.

Dichiarazione Ambientale del 2022

Scarica il file PDF

Archivio

Dichiarazione Ambientale del 2021

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2019

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2017

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2015

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2020

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2018

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2016

Scarica il file PDF

Dichiarazione Ambientale del 2014

Scarica il file PDF